Prestito INPS per dipendenti pubblici: cos’è e come chiederlo

C'è bisogno di chiarire i punti salienti del prestito INPS per dipendenti pubblici: a chi è rivolto? Cosa si può ottenere con questo finanziamento? Ci sono dei limiti? Qui trovi una piccola guida per muoverti in questo mondo. E ottenere il prestito adatto a te.

Il prestito INPS per dipendenti pubblici è un finanziamento che tende a erogare somme di denaro, a fronte di un ritorno con interessi. Questo privilegio – come suggerisce il nome stesso del finanziamento – è rivolto a una categoria di lavoratori ben precisa, vale a dire quella dei dipendenti pubblici iscritti a questo istituto.

Ma anche a quelli sovvenzionati dall’INPS o direttamente convenzionati. Da sempre l’idea di poter ottenere un finanziamento attraverso l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale italiano è uno degli obiettivi più ambiti per i dipendenti.

Perché è così importante? Per quale motivo si cerca di ottenere un prestito INPS per dipendenti pubblici? E quali sono i passi da seguire per raggiungere quest’obiettivo? Ecco una piccola guida da leggere per sciogliere i primi dubbi.

Cos’è il prestito INPS per dipendenti?

Si tratta di una forma di finanziamento dedicata ai dipendenti pubblici iscritti alla gestione INPS per la previdenza sociale. In pratica, l’organo che si occupa di recuperare, gestire ed erogare le pensioni a chi ha terminato il proprio ciclo professionale può anche fungere da finanziaria. Quindi azienda in grado di erogare credito a chi ha bisogno di liquidità per scopi personali e progetti differenti.

Da leggere: differenza tra cessione del quinto e prestito

Quali sono le caratteristiche del credito?

Ci sono prestiti INPS differenti che vanno da periodi ridotti a restituzioni che si spalmano nel tempo fino a raggiungere diversi anni. Il vantaggio fondamentale di prestiti INPS per dipendenti pubblici e pensionati riguarda soprattutto la convenienza.

I parametri del prestito INPS sono agevolati, questo significa che puoi ottenere la somma di denaro in prestito senza aggiungere tassi di interesse eccessivi.

Inoltre con il prestito INPS per dipendenti pubblici è possibile puntare anche verso delle soluzioni convenienti per chi ha bisogno di piccole somme liquide.

Prestiti INPS e INPDAP sono la stessa cosa?

Sì, intendiamo la stessa attività ma ci sono delle precisazioni da fare. Spesso si parla di prestito INPDAP per dipendenti pubblici: la formula è inesatta perché l’istituto in questione (INPDAP, Istituto Nazionale Previdenza Dipendenti Pubblica Amministrazione) dal 2012 non esiste più e l’INPS ha preso in carico il credito.

Chi ha diritto a ottenere il finanziamento

In sintesi estrema, possiamo dire che il prestito INPS dipendenti pubblici è rivolto a chi fa parte della macchina amministrativa statale. A questa schiera di potenziali beneficiari aggiungiamo i dipendenti del Gruppo Poste Italiane, gli insegnanti e i direttori scolastici a tempo indeterminato. E ovviamente i pensionati.

Richiedere prestito dipendenti pubblici

Fai parte di una delle categorie a cui è rivolto questo finanziamento e puoi chiedere il prestito. Qual è la strada da seguire per ottenere la somma? Ecco un percorso ideale per valutare la possibilità di ottenere il prestito INPS per dipendenti pubblici.

Scegli il tipo di prestito INPS adatto

Abbiamo sottolineato che il prestito INPS per dipendenti e pensionati iscritti alla gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali è conveniente.

Quello che non abbiamo detto è che si manifesta anche come flessibile. Sono tante le sfumature a disposizione di chi ha bisogno di un contributo extra alla propria economia. Due i percorsi principali a cui accedere come dipendente dello Stato, oltre quello che permette di ottenere la cessione del quinto della pensione attraverso l’INPS.

Piccolo prestito INPS

Il primo rappresenta la soluzione preferita da chi ha bisogno di un contributo di piccola entità, da restituire attraverso un numero di mensilità ridotto. Nello specifico, ecco la base di partenza secondo il documento ufficiale dell’INPS:

“Il piccolo prestito annuale consiste nell’erogazione di una somma pari ad una mensilità media netta di stipendio o di pensione, da restituire in 12 rate mensili consecutive”.

Questa condizione si può portare fino al piccolo prestito quadriennale. Sull’importo lordo dei piccoli prestiti dell’INPS per dipendenti pubblici si applica il tasso di interesse nominale annuo del 4,25%, la ritenuta dello 0,50% per spese di amministrazione e quella relativa al contributo del fondo rischi.

Prestito pluriennale INPS

Il prestito pluriennale, invece, si spalma su cinque o dieci anni, e può estinguersi in 60 o 120 rate mensili consecutive. Le condizioni in questo caso?

Sono ancora più vantaggiose: sull’importo lordo dei prestiti pluriennali si applica il tasso di interesse nominale annuo del 3,50%. Il percorso è simile per le spese di amministrazione e quelle dedicate al contributo del fondo rischi.

Fai una simulazione del prestito

Il modo più semplice e diretto per calcolare la rata da restituire ogni mese: consultare lo strumento ufficiale dell’INPS. Inizia raggiungendo il sito www.inps.it.

Prestito INPS dipendenti pubblici

A questo punto devi aggiungere i dati richiesti. Nel caso di simulazione prestito per rata ideale inserisci stipendio, data di nascita e importo adatto alle tue necessità. Altrimenti puoi avere una valutazione definendo l’importo specifico.

Da leggere: estinguere una cessione con il TFR

Chiedi il prestito e fai domanda

Le regole per ottenere questa forma di finanziamento sono abbastanza chiare, ma è pur vero che la burocrazia intorno a questo argomento crea ostacoli sempre nuovi.

Quindi non è facile ottenere una simulazione concreta e reale dei piccoli prestiti INPS o dei finanziamenti pluriennali messi a disposizione dei lavoratori e delle lavoratrici iscritte a questo organo dedicato alla previdenza sociale in Italia.

Ecco perché posso aiutarti a ottenere tutte le informazioni necessarie per fare domanda e ottenere il miglior prestito personale adatto alle tue esigenze. O magari una cessione del quinto se necessario. Vuoi maggiori informazioni sul tema?

Categories
Prestiti e cessioni

Silvio Parisella

Sono un agente finanziario e business coach. Mi occupo di prestiti dal 2006, mi sono specializzato nel prodotto cessione del quinto per dipendenti e pensionati. Ho finanziato migliaia di clienti in tutta Italia.
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments