Conviene investire nelle azioni delle Poste Italiane?

Spesso si sente parlare della possibilità di investire i propri risparmi nelle azioni delle Poste Italiane. Questa soluzione può essere interessante soprattutto per le persone che hanno bisogno di certezza, stabilità. Vuoi approfondire questo argomento legato all'acquisto di azioni delle poste? Ecco cosa devi sapere per avere una giusta prospettiva sul piccolo risparmio e investimento.

conviene investire nelle azioni delle Poste Italiane

Questa è una delle domande tipiche che spesso i clienti rivolgono a consulenti finanziari e professionisti del settore: conviene investire nelle azioni delle Poste Italiane? Come spesso accade in questi casi non esiste una risposta unica.

Dipende dalle aspettative e dalle esigenze di chi decide di affrontare la propria diversificazione del capitale attraverso un investimento più o meno importante nell’offerta di questo ente. Che ha ancora un certo fascino verso il piccolo investitore.

Chi ha qualche anno in più (diciamo fino agli anni Ottanta/Novanta del ‘900) ricorda con grande nostalgia i buoni fruttiferi e della convenienza di questi prodotti di investimento che fanno parte tutt’oggi del risparmio postale. Conviene ancora rivolgersi a questa istituzione se si vuole monetizzare i propri averi?

La solidità delle Poste Italiane

Uno dei vantaggi impossibili da ignorare, e che farà la felicità di una fetta di investitori, è quello relativo alla solidità dell’azienda in questione.

Stiamo parlando delle Poste Italiane, da diverso tempo impegnate in un costante lavoro di ammodernamento e ottimizzazione dei prodotti e dei servizi.

Si tratta di un istituto solido e autorevole, protagonista del meccanismo di smistamento pacchi e posta ma anche particolarmente attivo nel risparmio. Inoltre il titolo, dal punto di vista storico, ha dimostrato un profilo interessante. Ecco lo storico.

Il grafico, preso da Google e confermato da Il Sole 24 Ore, mostra un’azienda che mantiene un trend positivo (con alti e bassi). E si presenta come la soluzione ideale per chi vuole lavorare su un fronte sicuro pur investendo nella Borsa Valori.

Da leggere: come si calcola la pensione

La politica dei dividendi

Un punto a favore di chi ha deciso di acquistare azioni delle poste Italiane: i dividendi. Vale a dire la parte di utile societario che viene distribuita – in forma di denaro o altre azioni – tra le persone che hanno investito acquistando titoli di borsa dell’azienda.

Questo è un aspetto decisivo per capire se conviene o meno acquistare delle azioni. E per quanto concerne le Poste Italiane abbiamo uno scenario molto favorevole.

O meglio, possiamo parlare soprattutto di stabilità e crescita. Non di certo di dividenti importanti ma c’è fiducia in un continuo aumento come sottolinea anche il comunicato ufficiale (leggi la fonte www.posteitaliane.it).

dividendi poste italiane

Come sottolinea l’amministratore delegato Matteo Del Fante, il gruppo oggi propone un dividendo pari a 0,486 euro per azione, in crescita del 5% sull’anno precedente. Questo grazie anche all’ottimi risultato registrato nel settore della spedizione pacchi.

Possiamo fare di più?

Conviene investire nelle azioni delle Poste Italiane? Se non hai grandi aspettative sì, altrimenti hai bisogno di un titolo più remunerativo. Quello delle Poste Italiane è una decisione basata sulla stabilità, si tratta sicuramente di un titolo solido che può dare soddisfazioni ma non è una delle soluzioni che possono fare la differenza.

Non cambiano di molto la propria condizione. Investire in borsa puntando sulle Poste Italiane può essere sicuramente un buon modo per diversificare il portafoglio.

Così da avere risorse in più grazie a un dividendo non esaltante, ma comunque stabile e in crescita. Quindi è una buona soluzione per chi non vuole rischiare anche perché ha un lotto minimo di azioni per transazione pari a 1. Quindi comodo per chi inizia.

Da leggere: differenza tra prestito e cessione del quinto

Come investire nelle azioni

Ci sono diverse soluzioni che ti consentono di investire nelle azioni, nello specifico in quelle delle Poste Italiane. Ad esempio puoi lavorare con il trading online anche se è un sistema poco intuitivo per chi non ha una competenza approfondita.

La soluzione migliore è quella di dare compito a un consulente finanziario di curare gli investimenti nel breve, medio e lungo termine. Il punto di partenza ideale è quello di avere un portafoglio diversificato in modo da investire somme differenti in posizioni diverse e con profitti variegati. In modo da spalmare il rischio.

Devi gestire fondi differenti ma non è facile e hai bisogno di un supporto. Proprio come avviene con un consulente finanziario per prestiti e finanziamenti, conviene rivolgersi a un professionista per curare al meglio le proprie entrate.

Categories
Educazione finanziaria

Silvio Parisella

Sono un agente finanziario e business coach. Mi occupo di prestiti dal 2006, mi sono specializzato nel prodotto cessione del quinto per dipendenti e pensionati. Ho finanziato migliaia di clienti in tutta Italia.
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments